domenica 7 febbraio 2016

Recensione " The 100 " di Kass Morgan



Buon pomeriggio bookspediani, eccomi qui a parlare della mia prima delusione "librosa" del 2016.



Titolo: The 100
Autore: Kass Morgan 
Editore: Rizzoli
Genere: Distopico - Sci-Fi
Prezzo: € 16.90


IL MIO VOTO






Dopo una devastante guerra nucleare, l'umanità ha vissuto in astronavi lontane, sopra la superficie radioattiva della Terra. Ora, un centinaio di giovani delinquenti - considerati sacrificabili dalla società - vengono inviati in una pericolosa missione: ri colonizzare il pianeta. Potrebbe essere la loro seconda chance nella vita... o potrebbe essere una missione suicida.

Clark è stata arrestata per tradimento, anche se lei è ossessionata dal ricordo di ciò che ha veramente fatto. Wells , il figlio del cancelliere, è venuto sulla Terra per seguire la ragazza che ama- ma lei potrà mai perdonarlo? Lo spericolato Bellamy ha combattuto per ottenere un posto nella navicella di trasporto per proteggere sua sorella, loro sono l'unica coppia di fratelli nell'universo. E Glass è riuscita a sfuggita sulla nave, solo per scoprire che la vita è altrettanto pericolosa come lei temeva che sarebbe stata sulla Terra. Di fronte a una terra selvaggia e perseguitati dai segreti del loro passato, i cento devono combattere per sopravvivere. Non sono mai stati presi in considerazione come eroi, ma possono essere l'ultima speranza dell'umanità.



Come ormai ben sapete questo genere di libri ( sci-fi, distopici, ecc.) sono i miei preferiti, perciò una trama come quella di the 100, ha attizzato subito la mia curiosità. 
Non ho mai seguito la serie TV, quindi premetto già, che la mia opinione, è un opinione che si è formata basandomi solamente sul libro e non è stata influenzata per nulla dalla serie televisiva. 
Purtroppo nonostante le aspettative altissime, the 100 è il primo libro del 2016 a beccarsi un giudizio totalmente negativo. 
Vi starete chiedendo il perché e ora ve lo spiego. 
La trama vede protagonisti, Clarke, Wells, Bellamy e Glass. 
Quattro personaggi che si collegano tra loro e anche i quattro punti di vista della storia. 
Perciò la storia procede a capitoli alternati tra le varie versioni dei protagonisti. 
Se questa caratteristica mi è sembrata interessante e l'ho trovata piena di potenziale all'inizio, dopo poche pagine mi aveva già stufata, poiché l'autrice non ha saputo creare la giusta suspense che dovrebbe esserci quando si sceglie il punto di vista alternato, a maggior ragione se i punti di vista sono quattro. 
La razza umana, a seguito di una guerra nucleare, si è rifugiata nello spazio nell'attesa di poter ritornare un giorno sulla terra. 
Il problema sta nel fatto che nella nave, dopo trecento anni, l'ossigeno sta per scarseggiare, perciò il cancelliere, nonché padre di Wells, decide di mandare cento criminali dell'astronave, condannati a morte, sulla terra, per verificare se questa sia finalmente priva di radiazioni e di nuovo abitabile.
Perciò 100 criminali a bordo di una navicella ritornano sulla terra e con questo vi ho praticamente già raccontato tutto il libro perché in 330 pagine non succede assolutamente nulla. 
Il libro si incentra principalmente sui flashback dei vari personaggi per spiegare come sono diventati dei criminali. 
Anche quest'aspetto all'inizio mi è sembrato interessante, ma dopo trecento pagine di punti di vista alternati e flashback non ne potevo proprio più. 
Clarke come personaggio non l'ho proprio sopportata,l'ho trovata superficiale e priva di animo dato che salta da Wells a Bellamy con la velocità con cui io mi cambierei un calzino. 
Bellamy non mi ha convinta per niente, ha rischiato tutto per salire sulla nave e seguire la sorella sulla terra, che è la sua unica ragione di vita, ma dopo tre pagine, cade ai piedi di Clarke, come un cagnolino. 
Il punto di vista di Wells invece non credo fosse un elemento fondamentale nella storia. 
Per quanto riguarda Glass, la sua storia, è l'unica che mi abbia convinta un po di più, anche se è stata sviluppata malissimo. 
Capisco che questo sia il primo romanzo di una trilogia ma per quanto introduttivo possa essere la storia non ha ne capo ne coda.
Non succede nulla e l'unico minuscolo colpo di scena avviene alla fine, in un tentativo banale di creare suspense nel finale. 
Personalmente ci sono rimasta parecchio di sasso, perché questo libro prometteva tante cose e invece si è rivelato un disastro totale, almeno secondo il mio punto di vista. 
Altra cosa che non ho apprezzato per nulla: la gerarchia sulla nave e il modo in cui gli umani si sono adattati a vivere nello spazio non sono quasi minimamente trattati. 
Cosa che invece, in un libro come questo, è un aspetto
importantissimo. 
Stessa cosa per le sensazioni che provano i personaggi scesi sulla terra : un po di stupore per il tramonto e il resto è come se fosse normale,difatti dopo un giorno-due di permanenza sulla terra, già c'è chi se ne va in giro da solo come se conoscesse la zona fin dalla nascita. 
Purtroppo questo romanzo in tutto e per tutto non mi ha convinta e mi rincresce perché ogni qualvolta che ho aspettative per un romanzo, questo mi delude; perciò sapete qual'è il segreto? NON AVERE ASPETTATIVE.


La trilogia è composta da: 

1) The 100
2) The 100: Day 21
3) The 100: Homecoming


E voi cosa ne pensate?
L'avete letto?


Nicole. ♥

15 commenti:

  1. Mi avevano già avvertito dell'orribile libro :\ e mi dispiace molto, perché ero molto curiosa. Però mi hanno detto che la serie tv è molto meglio! Spero di iniziarla appena avrò più tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh magari il libro a te piace :) prova a leggerlo :)

      Elimina
  2. Me lo aspettavo ma è comunque un peccato leggere pareri negativi, più che altro perché la serie tv invece è tra le mie preferite in assoluto! Infatti te la consiglio assolutamente, anche perché da quello che ho capito è anche molto diversa dal libro! Anche i personaggi mi sa che rendono molto meglio! Comunque per curiosità lo leggerò sicuramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È normale che la serie TV sia più avvincente d'altronde per rendere interessanti gli episodi devono pur arricchirla con qualcosa :)

      Elimina
  3. NOOOOO...Sono distrutta dalla tua recensione, avevo tante speranze su questo libro...lo leggerò solo perché oramai voglio farmi del male..peccato però!

    RispondiElimina
  4. Mmmmmh avevo tante aspettative anch'io su questo libro e invece :/ però sono curiosa lo stesso! mi sa che darò precedenza ad altri libri ma alla fine lo leggerò lo stesso, perché ho stoppato la serie tv alla seconda puntata non appena ho saputo del libro! vedremo :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che noterai parecchie differenze :(

      Elimina
  5. Io ho scoperto il libro dopo aver visto la prima serie di The 100, avevo già letto che c'erano molte differenze e che non fosse granché il libro; cosa strana visto che i libri sono sempre meglio. A me la serie piace e quindi stavo per comprare il libro ma la tua recensione mi ha messo parecchi dubbi. Premetto che sono nuova nel mondo dei distopici, ho appena finito il mio primo libro dispotico "Legend" che amo e ho iniziato Prodigy

    RispondiElimina
  6. La serie televisiva me l'hanno consigliata in tanti, ma il tuo commento negativo un po' mi smonta nel leggere il libro... magari gli darà comunque una possibilità e se poi non mi piacerà almeno avrò provato!

    RispondiElimina
  7. Io seguo la serie e sono sempre stata indecisa se leggere il libro o meno...

    RispondiElimina
  8. Io seguo la serie tv ed è qualcosa di fantastico! Te la consiglio vivamente , però volevo leggere il libro ,ma questa recensione mi ha un po' smontato le mie aspettative. Ma credo che un'opportunità si da a tutti quindi proverò il libro

    RispondiElimina
  9. Peccato che il libro sia così deludente. Ero molto attirata sia dal libro che della serie tv. Forse seguirò la serie tv visto che sembra meglio del libro.

    RispondiElimina
  10. Ne avevo sentito parlare ma non mi attirava molto. La tua recensione mi ha convinta a...non leggerlo a meno che non mi venga regalato. magari mi capiterà di vedere la serie.

    RispondiElimina
  11. Vorrei comprarlo. La tua recensione mi ha convinta e credo proprio lo comprerò!

    RispondiElimina