martedì 19 giugno 2018

#Review Party:"Real Love" di Erin Watt



Buon giorno bookspediani!
Oggi vi parlo di Real Love, un nuovo romanzo di Erin Watt che trovate in uscita proprio oggi.



L'immagine può contenere: testo

Titolo: Real Love
AutoreErin Watt
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Romance
Data di uscita: 19 Giugno 2018



Oakley Ford è famoso, affascinante, con una reputazione da bad boy e una vita sopra le righe. Ma dopo anni di feste, ragazze e amicizie sbagliate, per lui è arrivato il momento di riabilitarsi e abbandonare l'immagine del bello e dannato. Per farlo, decide di assumere la ragazza della porta accanto perché si finga la sua fidanzata per un anno in cambio di una cifra da capogiro. Una manna dal cielo per Vaughn Bennet - diciassettenne, un diploma conquistato in anticipo e un lavoro part-time come cameriera per aiutare la sua famiglia - che decide di prendere parte alla sceneggiata. Inizialmente, Oakley incarna lo stereotipo perfetto della celebrità, ma presto Vaughn scopre la persona gentile e sensibile che si nasconde dietro le apparenze e allora la finzione rischierà di trasformarsi in qualcos'altro...

IL MIO VOTO



When it’s real, Erin Watt, libros mentirosos,Oakley Ford  è un ragazzo di diciannove anni che ama fare musica, ma da qualche tempo non riesce più a produrre qualcosa di nuovo e questo ovviamente lo demoralizza.
Sa che solo una persona lo potrebbe aiutare, King, un produttore famosissimo eppure lui non vuole avere niente a che fare con Oak a causa della sua reputazione da bad boy e da festaiolo, che mette in pericolo anche la sua carriera.
E' così che il team di Oakley studia un piano per riportarlo alla ribalta: farlo uscire con una ragazza molto semplice e comune, per lanciare un messaggio che anche le sue fan possono attirare la sua attenzione.
La scelta ricade su Vaughn, una ragazza con una famiglia numerosa di cui prendersi cura poichè i genitori non sono più presente e hanno lasciato solo debiti.
La ragazza inizialmente è restia ad accettare, ma è sua sorella maggiore a convincerla che potrebbe essere un'ottima opportunità e che obiettivamente un anno passa in fretta e poi non dovrebbero più preoccuparsi di nulla.
Ma Vaughn ha anche un ragazzo e questa è la parte più difficile per lei perchè come può gestire in pubblico di baciare Oak quando in privato c'è qualcun altro che la aspetta?


When It’s Real by Erin Watt | ARC Review – Of Pens and PagesOakley e Vaughn sono due persone completamente opposte e per la prima volta la star della musica si ritrova davanti una ragazza che non cade ai suoi piedi, che gli tiene testa e che sembra addirittura poco interessata a passare del tempo con lui.
E questa è una cosa che Oak non gradisce, per questo continua a scombinare i piani creati dal suo team e a fare di testa sua, autoinvitandosi a cena con la famiglia di Vaughn e presentandola al pubblico molto prima del previsto.
Studiare accuratamente una relazione è impossibile, soprattutto quando ad interpretare la parte ci sono due ragazzi completamente ingestibili che spesso fanno quello che vogliono, in un certo senso cercando di trovare un briciolo di normalità nella finzione.
Ed è proprio questo che succedde: nel mostrarsi completamente normali, entrambi si conoscono davvero bene.
Vaughn ha modo di vedere che dietro il ragazzo sicuro di sè si nasconde una persona che vuole semplicemente essere amata, soprattutto dai genitori.
Mentre invece Oak vede solo la gentilezza e la bontà di lei, una dote che apprezza tantissimo.
Ed è così che la linea tra realtà e finzione si confonde..


Review: When it's Real by Erin WattReal Love è un romanzo leggero e frizzante che è perfetto per questa estate: la storia parte subito senza troppi giri di parole ma fortunatamente non c'è nessun insta love.
I due protagonisti principali sono costretti a passare del tempo insieme e la più restia è ovviamente Vaughn, la quale è la prima ragazza a non buttarsi ai suoi piedi e accetta di aiutarlo perchè in primis il compenso aiuterebbe lei con la sua famiglia.
E questo Oak non lo riesce a capire, perchè è abituato ad avere tutto con uno schiocco di dita e non sa cosa vuol dire conquistarsi la fiducia di una persona e aprirsi a lei, in modo che non solo veda la facciata ma anche quello che tiene lontano dal palcoscenico.
E' questo il più grande scoglio di Oak, lasciare intravedere cosa si nasconde dietro la facciata, ma una volta che riesce ad aprirsi, avrà occasione di capire che non viene amato solo per il suo successo ma anche per la persona speciale che è.


when it’s real by erin watt | “there aren’t any cameras here. this isn’t for show. this is as real and as awful and as wonderful as it gets.“
L'arrivo di Vaughn mette Oak sulla giusta prospettiva e gli fa capire cosa conta davvero nella vita e cosa può fare per migliorare non solo la sua musica, ma anche se stesso e i suoi rapporti familiari.
Sono sia Oak che Vaughn a narrare la loro storia e ancora una volta mi trovo d'accordo con questo tipo di narrazione, poichè permette di avere un quadro generale della vicenda e che permette di osservare il loro cambiamento da vicino.
La storia di Oak e Vaughn all'apparenza è studiata a tavolino, ma quando poi diventa qualcosa di più importante, qualcosa di più reale, bisogna pensare a come entrambi si possono incastrare l'uno nella vita dell'altro con Oak sempre in giro a fare la sua musica e con Vaughn determinata ad andare all'università.


Erin Watt ci regala una nuova storia d'amore da sogno che fa venire gli occhi a cuoricino e incanta per tutta la lettura, caratterizzando molto bene i personaggi per la loro ironia e simpatia, ma anche per i loro momenti di serietà.
La trama può essere qualcosa di già visto eppure si legge con estremo piacere e la vedo un pelo lontana dai soliti clichè, anche se ovviamente non mancheranno i problemi che questa nuova e fresca coppia deve affrontare per trovare il loro lieto fine.
Real Love è una lettura estiva perfetta di cui non potrete fare a meno di leggere sotto l'ombrellone.






lunedì 18 giugno 2018

Recensione "La figlia scomparsa" di Jenny Quintan

Buona sera bookspediani!
Oggi vi parlo del libro di Jenny Quintan, uscito giovedì per Garzanti.

La figlia scomparsa di [Quintana, Jenny]

Titolo: La figlia scomparsa
Autore: Jenny Quintan
Editore: Garzanti
Genere: Fiction
Data di uscita: 14 giugno 2018




A volte il silenzio è più pericoloso della verità
Sono passati trent’anni. Anna Flores si è costruita una vita lontano da casa. Lontano da quel polveroso paesino della campagna inglese dove ha giurato che non avrebbe mai più messo piede. Ma l’improvvisa morte della madre la costringe a tornare. A rivedere quei luoghi che la riportano al 1982, quando, in una fredda giornata d’autunno, sua sorella Gabriella è scomparsa senza lasciare traccia. Proprio lei che le ha sempre raccontato tutto e non se ne sarebbe mai andata senza prima salutarla. Da allora, la polizia ha seguito centinaia di piste senza scoprire la verità. E anche Anna ha cercato ovunque, si è posta innumerevoli domande, ha formulato le ipotesi più disparate. Tutto finito nel nulla. Nel silenzio complice dietro cui si trincerano gli abitanti del paese. Ma ora Anna ne ha abbastanza. Mentre riordina gli scatoloni della madre, trova un ritratto di Gabriella che sembra essere appartenuto all’allora vicino di casa, un uomo burbero e solitario. È il primo indizio dopo una vita passata a brancolare nel buio. Il primo a convincere Anna che deve riprendere la ricerca, forse cominciando proprio dalla proprietà di quel vicino che ha sempre avuto l’aria di una persona che nasconde qualcosa. Ha bisogno di trovare la risposta alle domande che ha ricacciato in fondo al cuore e che ora stanno riaffiorando a poco a poco. Di dissipare il mistero che avvolge la scomparsa della sorella. Ha paura, non può negarlo, ma lo deve a sé stessa, per poter andare avanti. E soprattutto lo deve a sua madre, che non ha potuto conoscere la verità, e a Gabriella, l’unica persona di cui si sia mai fidata.

IL MIO VOTO 







…E se fosse solo illusione? Il tempo, la vita, tu… DNCAnna Flores è una donna che vive in Grecia, dove si è costruita la sua vita e dove lavora. La sua infanzia e soprattutto il suo paese d'origine, l'Inghilterra, ormai è un ricordo lontano, teatro dei momenti più felici vissuti con la sua famiglia ma anche di uno dei momenti più bui che non è mai riuscita completamente ad affrontare: la scomparsa della sorella maggiore Gabriella.
Le due sono sempre state molto unite e insieme hanno passato le situazione più varie, sentiva di poter contare l'una sull'altra e di potersi guardare le spalle.
Ad un tratto però Gabriella è cambiata, c'era qualcosa che aveva scoperto e che non ha mai rivelata ad Anna che l'ha fatta allontanare da lei.
Vani sono stati i tentativi della piccola di casa di farsi rivelare la verità, aveva solo la promessa che non si sarebbe mai separata da lei.
Eppure lo ha fatto, un giorno è sparita e non è mai più tornata, lasciando la famiglia Flores ad affrontare il disastro.
Vane sono state le ricerche e ben presto le poche piste si sono raffreddate, lasciandolo uno dei soliti casi irrisolti e costringendo la sua famiglia ad andare avanti, regelando il proprio dolore in un angolo.



This would be so cool if the album ends up being titled "Gasoline" if we used fire and smoke to surround me instead of fog. Obsessed with the black and white and old looking photo style.Dopo trent'anni da quel terribile momento la vita di Anna viene scombussolata nuovamente quando la madre muore e lei è costretta a ritornare nel paese che aveva giurato di non vedere mai più.
Ormai non è rimasto poi molto della sua famiglia, visto che il padre non è più tra loro e Gabriella è solo un ricordo lontano, ci sono solo tante cose da sistemare e da dare via.
E proprio tra i tanti oggetti Anna trova un ritratto di Gabriella che sembra essere appartenuto al loro vicino di casa di allora, un uomo solitario ma che non ha mai destato sospetti. Come mai quel disegno lo aveva lui?
Certo alcune prove possono essere sfuggite a tutti all'epoca, eppure questo è un chiaro segno che Gabriella non deve restare nel suo angolino, ma deve trovare finalmente la possibilità di avere la sua chiusura.
Tocca ad Anna prendersi le sue responsabilità e trovare il responsabile della scomparsa di sua sorella.
Basta poco per far scoprire ad Anna che la storia sulla sua vita è sempre stata una menzogna e tutti lo sapevano tranne lei e questa nuova informazione offre una nuova completa prospettiva su quello che può essere successo a Gabriella. Ora più che mai Anna è determinata ad avere giustizia e intende scoprire la verità, ma non sempre questa ci rende liberi.



I'm lovin' it !La figlia scomparsa è il libro di esordio di Jenny Quintan, un romanzo che non parte in quarta e che ci mette il suo tempo per entrare nella storia e forse è questo che non convince appieno.
L'autrice usa il presteto della morte di Esther Flores per far tornare Anna a casa e, ora che non ci abita più nessuno, è costretta a capire cosa dare via e cosa tenere.
Tornare a casa la fa certamente pensare alla sorella ormai scomparsa tanti anni prima, ma le serve tempo prima di decidere cosa fare ora che tutto il suo dolore si ripresenta prepotente in superficie ed è quasi a cento pagine dalla fine che la storia prende piede e nuove scoperte vengono a galla, richiamando l'attenzione del lettore, che prima assisteva semplicemente ad una donna che non sembrava sapere cosa fare della sua vita.
Il romanzo tuttavia non si concentra solo sul presente, ma i capitoli sono alternati al passato, più precisamente nel 1982, anno della scomparsa di Gabriella.
Noi quindi abbiamo la possibilità di assistere a poco prima che la ragazza sparisse e quello che ha comportato la sua sparizione per la famiglia Flores.


when she was just a girl she expected the world, but it flew away from her reach. So she ran away in her sleep.Non vi nascondo che mi hanno intrigato molto di più le parti riguardanti il passato, poichè al suo interno conteneva inizialmente un potenziale mistero, nascosto da tantissimi segreti di cui apparentemente erano tutti a conoscenza tranne Anna.
E certamente il post sparizione di Gabriella ha fatto sentire inquieto il lettore, desideroso di capire cosa poteva esserle successo e cosa in verità nascondesse la famiglia Flores.
E' solo dopo metà del romanzo che anche la parte del presente acquista potenzialità e poi si evolve in una caccia alla verità, che porta Anna a fare i conti con un passato che non ha mai affrontato.
Ora finalmente ha la possibilità di dare a se stessa un senso di chiusura sul passato, un passato caratterizzato da perdite importanti e da bugie che emergono solo ora, dopo ben trent'anni di segreti.
Ormai però Anna è sola e l'unica persona che può trovare la soluzione è lei, ma la risposta alle sue domande potrebbe non piacerle.


 Sebbene il titolo possa fuorviare, non è Gabriella ad essere la protagonista della storia ma Anna.
La scomparsa della sorella maggiore è il fulcro su cui tutto si basa, ma a stare al centro del palcoscenico c'è quella sorellina che si è sentita abbandonata e che per giorni e giorni ha sperato che Gabriella tornasse e che quando il dolore era troppo da affrontare, ha preferito non farlo ed è voluta andarsene dalla città alla prima occasione.
E' Anna che deve essere salvata da lei stessa ed è lei ad essere la sua eroina, non c'è nessun principe azzuro sul cavallo bianco disposto a servirle le risposte su un piatto d'argento.
Per mettere una pietra sul passato, tocca a lei scavare e riportare in superficie la verità.
L'idea dell'autrice era molto buona e promettente ma a mio avviso non ha saputo sviluppare la parte del presente, puntando troppo sulla questione degli oggetti della casa da dare via e dando meno importanza al fatto che c'era un mistero da risolvere.


La prosa di Jenny Quintan è molto scorrevole e diretta e per essere alle prime armi ha dimostrato di essere un'autrice da tenere d'occhio.
La figlia scomparsa è un debutto interessante che si prende i suoi tempi per ingranare, ma una volta partito riesce comunque a regalare una buona storia che riesce a stupire il lettore.
Io personalmente mi aspettavo qualcosa di più, ma non mancherò di tenere d'occhio l'autrice perchè sono sicura abbia ancora tanto da dire.






Anteprima "Manaraga. La montagna dei libri" di Vladimir Sorokin

Nuovo arrivo per Bompiani

Manaraga. La montagna dei libri di [Sorokin, Vladimir]

Titolo: Manaraga. La montagna dei libri
Autore: Vladimir Sorokin
Editore: Bompiani
Genere: Fiction
Data di uscita: 27 Giugno 2018





È il 2037, l’unica carta stampata è quella delle banconote e leggere significa dar fuoco ai libri per cuocervi sopra cibi prelibati. Carré di agnello con Don Chisciotte, bistecca di tonno con Moby Dick, manzo di Kobe con L’adolescente
Le edizioni cartacee sono cimeli conservati nei musei: gli chef che si dedicano al book’n’grill lavorano spesso nella più totale clandestinità per soddisfare le richieste dei loro ricchi clienti. 

Géza, uno di questi cuochi, specializzato in classici russi, racconta i suoi viaggi per il mondo, tra prelibatezze e traffici illeciti, fino allo scontro con una società segreta dedita alla falsificazione di rare prime edizioni che ha il suo centro in cima al monte Manaraga.












Anteprima "Il segreto di mia madre" di Sheila O'Flanagan

Sheila O'Flanagan torna ad agosto con una nuova storia

24485900


Titolo: Il  segreto di mia madre
AutoreSheila O'Flanagan 
Editore: Leggereditore
Genere: Fiction
Data di uscita: agosto 2018





Quando Steffie, con l'aiuto dei due fratelli, decide di organizzare una festa per il quarantesimo anniversario di matrimonio dei genitori, la sua unica preoccupazione è che il padre e la madre siano contenti della sorpresa. Quello che però non può neanche immaginare è che proprio in quel giorno di festa il loro intero mondo rischia di essere stravolto. Sua madre Jenny, che per anni ha tenuto nascosto un terribile segreto, ha infatti deciso che è giunto il momento di svelare il terribile peso che porta nel cuore, anche se questo vorrà dire creare scompiglio nella sua solida e felice famiglia. La ricorrenza del suo matrimonio sarà sì un giorno indimenticabile per i suoi cari, ma non certo per le ragioni che sua figlia Steffie immaginava...



che ne dite?

Anteprima "Anche solo una vita" di Debra Davis

Settimana prossima vi aspetta il libro di Debra Davis



Titolo: Anche solo una vita
Autore: Debra Davis
Editore: Giunti
Genere: Narrativa
Data di uscita: 27 Giugno 2018



Alabama, 1939. Una terribile premonizione sveglia Eldedeena nel cuore della notte: Tommy Brody Jr., figlio del capo del Ku Klux Klan, sta per essere investito da una macchina. Incerta se fidarsi del suo istinto e immischiarsi negli affari dei bianchi, Eldedeena decide comunque di salvarlo. Un gesto che il padre vive come un affronto: meglio un figlio morto che essere in debito con una negra. La reazione non si fa attendere e qualche giorno dopo il bambino di Eldedeena, di soli sei anni, viene brutalmente ucciso. Solo Nathan, giovane medico di New York di passaggio in città, riesce a starle vicino in questo straziante momento. Tra i due, provenienti da mondi opposti e lontanissimi, si crea una connessione immediata e profonda. Nathan fa parte di un gruppo di resistenza al Nazismo e le sue attività umanitarie sono mal viste dal KKK che si accanisce anche contro di lui. La sua improvvisa scomparsa lascia Eldedeena senza più niente a cui appigliarsi. La tentazione di lasciarsi accecare dall'odio è davvero forte, ma lentamente si fa strada in lei la consapevolezza di essere migliore dei suoi aguzzini, e decide di dare un nuovo senso alla sua vita aiutando chi è in difficoltà. Così prende la decisione di andare in Germania e lottare in prima fila contro le persecuzioni dei nazisti. Il suo impegno: salvare anche solo una vita in più.



che ne pensate?

Anteprima "Il Vizio del Male" di Bruce DeSilva

Nuovo arrivo per Giunti!



Titolo: Il vizio del male
Autore: Bruce DeSilva 
Editore: Giunti
Genere: Thriller
Data di uscita: 16 Agosto 2018



Nel Rhode Island la prostituzione è legale, e Liam Mulligan, reporter vecchia maniera del quotidiano di Providence che sta per chiudere i battenti, sospetta che il governatore riceva tangenti per mantenere lo status quo. Purtroppo sono ben altri i titoli che finiscono in prima pagina: in una fattoria è stato ritrovato il braccio mutilato di un bambino, e in fondo alla famosa scarpata di Cliff Walk, a Newport, viene rinvenuto il corpo di Salvatore Maniella, star del mondo della pornografia. In un primo momento le due morti sembrano accidentali, ma mentre Mulligan continua a scavare nel florido business del sesso a pagamento, cominciano a emergere strane coincidenze. Con l'aiuto del figlio del suo editore e di una appariscente avvocatessa, Mulligan arriverà a mettere in discussione ogni sua convinzione sulla fede e sul sesso, e a chiedersi chi sono i suoi veri amici



che ne dite?

Anteprima "Friend Request " di Laura Marshall

Grazie a Piemme arriva il thriller d'esordio di Laura Marshall!



Titolo: Friend Request
Autore: Laura Marshall
EditorePiemme
Genere: Thriller
Data di uscita: 17 Luglio 2018



Il mio nome è Louise Williams e oggi ho ricevuto un messaggio diverso dagli altri. «Maria Weston vuole stringere amicizia con te.» Forse è stato proprio questo il problema, fin dall'inizio. Maria Weston voleva diventare mia amica, e io l'ho delusa.
Maria Weston vuole stringere amicizia con me. Ma Maria Weston è morta più di venticinque anni fa.
Nessuno è al sicuro quando ha troppi segreti, perché il passato ha la brutta abitudine di tornare sempre a prenderci. E, per Louise, tornare al passato significa anche risolvere i nodi che ingarbugliano ormai da troppi anni il suo cuore.




cosa ne pensate?