giovedì 6 aprile 2017

Recensione "Dominant" di Irene Grazzini

Buon pomeriggio bookspediani!
Oggi vi parlo di una vera rivelazione!

34526237

Titolo: Dominant
Autore: Irene Grazzini
Genere: Distopico
Editore: Fanucci Editore
Data di uscita: 23 marzo 2017


IL MIO VOTO




Claire ha trascorso i suoi primi sedici anni sotto la Cupola, l’enorme barriera alimentata a energia geotermica che protegge la City dall’esterno, il Mondo di Fuori, una landa inospitale e pericolosa sconvolta dalla più violenta glaciazione di cui si abbia memoria. Claire è una Dominante, appartiene cioè a quella razza eletta cui spetta il merito di aver liberato la città dalla minaccia dei Recessivi. Ora il destino ha deciso di sconvolgerle l’esistenza, presentando alla porta del suo Loculo una ragazza sconosciuta, ferita, che ha bisogno di aiuto. Da quel giorno, la vita di Claire si trasforma in una fuga disperata e rocambolesca dai Vigilanti e dai loro terribili robot, i Mastini, perché quella ragazza misteriosa è una Recessiva, e aiutarla significa commettere il più grave dei reati, quello di alto tradimento. Attraverso un mondo inospitale, reso sterile dal ghiaccio e dall’odio, tra bufere di neve che sferzano enormi città e maestose rovine, Claire scoprirà che il confine tra giusto e sbagliato è più labile di quanto abbia mai creduto. 



Claire è una ragazza che segue le regole, va bene a scuola ed è destinata a grandi cose.
Claire è una Dominante, per cui è abituata ad avere ogni genere di comfort come il calore, il cibo.. tutte cose a cui la City provvede a chi abita sotto la cupola.
La cupola è una struttura che contiene i Dominanti ed è stata fatta per proteggersi dal mondo al di fuori, dove vive un gruppo pericoloso: i Recessivi. 
Ed è in un giorno come un altro che Claire incontra una ferita Eleanor e capisce subito chi è dalla sua pelle chiara e dai capelli biondi.
Ma nonostante tutti gli insegnamenti, nonostante la ragazza abbia ben chiaro che aiutare uno di loro significa tradimento, la sua bontà ha la meglio e la porta nella sua stanza e la cura, salvandola da morte certa.

Purtroppo la presenza della Recessiva non passa inosservata e quando i Vigilanti scoprono che Claire ha aiutato la ragazza, non esitano a catturarla.
Eleanor, memore del suo debito, salva la dominante e decide di portarla al di fuori della Cupola.
Dopo lunghi giorni di marcia, in mezzo ad un freddo gelido e a continui litigi delle due ragazze, finalmente arrivano a destinazione: al covo dei Recessivi.
Ora Claire, abituata al suo mondo, si ritrova tutti gli occhi addosso e soprattutto le viene riversato tutto l'odio che i recessivi provano contro i dominanti solo perchè lei si trova davanti a loro.
Nonostante Eleanor non straveda per Claire cerca in tutti i modi di proteggerla, ma come potranno i recessivi dimenticare tutto ciò che i dominanti hanno fatto?
Sarà il giusto passo verso un futuro diverso?


Irene Grazzini mi ha davvero spiazzata.
Ha creato una storia di 200 pagine che non sta a perdere tempo, in pochissime pagine ci presenta questo bellissimo mondo creato dall'autrice e poi entra subito nel vivo e ti conduce in un mondo totalmente nuovo e la trama è fitta di colpi di scena che nessuno si aspetterebbe!
Come vi dicevo il worldbuilding è ben costruito e ha qualcosa di diverso che si differenzia dagli altri distopici.
Il punto centrale del romanzo è l'amicizia.
E questo è un grandissimo punto a favore dell'autrice perchè ha dato alla storia una marcia in più.
Certo le storie d'amore non mancano, eppure la lente d'ingrandimento è su Eleanor e Claire.
Esteriormente sono totalmente diverse: Eleanor ha i tratti comuni dei recessivi ossia bionda con la carnagione chiara mentre Claire ha la carnagione scura ed è mora.
La recessiva è costretta a sopravvivere, non sa cosa voglia dire non preoccuparsi del cibo e la sua vita è una continua lotta per tutto.
L'unico scopo di Claire era seguire le regole e studiare per quello a cui era destinata!
Eppure il destino le ha messe sulla stessa strada e per quanto siano diverse tra di loro nasce una bellissima amicizia.
Ma sarà possibile per una dominante e una recessiva esserlo davvero? Potranno fidarsi a vicenda l'una dell'altra?
Oppure i pregiudizi che entrambe hanno da ormai tanto tempo le porterà alla rovina?


Dominant mi ha davvero stregata e l'autrice con il suo stile semplice e scorrevole ci trascina in una storia piena di azione e colpi di scena e segreti fino ad arrivare al climax finale che lascia senza fiato!
Giugno ti prego arriva in fretta, devo assolutamente sapere come continuerà la storia!




mi rivolgo a chi è ancora scettico, dategli una possibilità!


Sara

4 commenti:

  1. Hola Sara
    L'ho finito l'altro giorno e anch'io sono rimasta colpita da come, in poco più di 200 pagine, la Grazzini abbia dato corpo e credibilità a una storia molto bella e particolare. Non vedo l'ora che esca il seguito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Non me lo sarei mai aspettato!

      Elimina