venerdì 2 giugno 2017

Recensione "L'emporio delle meraviglie" di Ross McKenzie

Bookspediani, oggi vi parlo di una bellissima scoperta!



Titolo: L'emporio delle meraviglie
Autore: Ross McKenzie
Editore: Rizzoli
Genere: Fantasy
Data di uscita: 25 maggio 2017

IL MIO VOTO



Glasgow, Scozia. Per sfuggire a una banda di bulli, Daniel, dodici anni, si infila in una bottega, che gira voce sia comparsa dal nulla pochi giorni prima. Proprietario del negozio è il misterioso Lucien, ma ancor più strano è ciò che vi si trova: Lucien, infatti, offre ai suoi avventori stupore e meraviglia, un assaggio di tutto ciò che è possibile in questo mondo, compreso cosa si prova a volare tra un’infinità di stelle e ad assaggiare i colori del tramonto. A Daniel, poi, offre persino di più: un lavoro come suo apprendista. È l’inizio per lui di un’avventura in un mondo di magia, fatto di labirinti, passaggi segreti e viaggi nel tempo. E quando da un lontano passato un’ombra minaccia l’Emporio, toccherà proprio a Daniel difenderlo e proteggerlo, perché non scompaia per sempre.





Daniel Holmes è un ragazzino che vive in orfanotrofio e viene maltrattato dai bulli della struttura dove vive quasi quotidianamente.
Un giorno però Daniel ne combia un'altra delle sue e per proteggersi dalla banda si rifugia in questa piccola bottega che nonostante debba essere chiusa, la trova aperta.
Qui, incontra il proprietario del negozietto: Lucien Silver che si stupisce dell'entrata del ragazzo e inizia a domandarsi se non sia stato proprio il destino a portarlo da lui. 
Lucien Silver infatti altri non è che l'inventore dell'Emporio delle Meraviglie, un posto dominato dalla magia che basa le sue fondamenta sulla fantasia del suo proprietario.
L'Emporio apparte all'improvviso, viaggia di città in città e poi se ne va come se nulla fosse.

"Il negozio venuto dal nulla arrivò con l'alba di una freddo mattinata di novembre."


Quando compare tutti ne sono affascinati e beneficiano di questo mondo magico. 
Tuttavia Lucien per far entrare la gente richiede un prezzo: una piccola parte di immaginazione.
Ecco perchè una volta usciti dall'Emporio, nessuno si ricorda più quello che ha visto, resta solo la sensazione di aver assistito a qualcosa di magico.
Quando però Daniel torna al negozio di Mr Silver il giorno dopo e ha memoria di tutto, il proprietario ha la conferma che aspettava: egli è proprio la persona che stava cercando.
Incuriosito dal ragazzo gli offre un lavoro come apprendista dell'Emporio.
Daniel non avendo nessuna famiglia, nessuna casa sicura e soprattutto stanco di sottostare alle minacce della piccola banda di bulli e di guardarsi sempre le spalle, accetta.


"Volevo solo dare un'occhiata al suo negozio, posso?"
"Ti ricordi di questo posto?"
"Certo, sono stato qui ieri" 


Accettata la sua posizione da apprendista dell'Emporio delle Meraviglie, Lucien gli spiega come funziona questo mondo magico.
Mr Silver è l'inventore di tutto e tramite un libro scrive quello che immagina per il suo Emporio e questo incredibilmente si manifesta.
Dal più piccolo dettaglio è tutto frutto della sua immaginazione.
L'Emporio inoltre non ha età ne tempo: viaggia attraverso le epoche e chiunque sia all'interno del negozio non subisce lo scorrere del tempo, ecco perchè Lucien non sembra mai invecchiare anche se è in circolazione da molto tempo!
Ora però qualcosa nell'Emporio sta cambiando, sta diventando più debole così come il suo proprietario e una minaccia che rischia di distruggerlo per sempre è alle porte.
Solo Daniel potrà salvarlo..
Ci riuscirà?

"Il negozio attorno a lui era una miniera di meraviglie. Ovunque posasse lo sguardo, vedeva qualcosa che gli sarebbe piaciuto possedere."

L'emporio delle Meraviglie è stata una bellissima scoperta che non credevo mi avrebbe catturata così rapidamente.
Fin dalle prime pagine l'autrice è bravissima a farci immergere in questo nuovo mondo formato interamente da fantasia. Non perde tempo in chiacchere, va dritta al punto e ci introduce subito i personaggi e la loro storia.
I protagonisti principali sono Daniel e Lucien, due persone da epoche diverse che al primo sguardo non hanno niente in comune.
Eppure con lo scorrere delle pagine emergono sempre più tratti simili dei due personaggi, che ci accompagneranno in questa avventura straordinaria.
Ross MacKenzie ha deciso di suddividere la storia in due epoche: la prima, che si ambienta ai giorni nostri con un Daniel alle prime armi con il suo nuovo lavoro da apprendista.
La seconda torna in un passato lontano, nel 1800 quando all'epoca un altro ragazzo promettente era solo e povero e gli era stato offerto un lavoro come apprendista per diventare un grande mago e uscire dalla sua situazione.

"Coloro che avevano varcato le porte dell’Emporio non ricordarono nulla di ciò che avevano visto."

L'emporio delle Meraviglie è un trionfo di fantasia, magia allo stato puro e avventura che cattura il lettore dalle primissime pagine e gli fa vivere un viaggio all'insegna della meraviglia che non si dimenticherà facilmente.
Oppure l'avete vissuta e ve ne siete dimenticati...




Sara

1 commento:

  1. Io adoro questo romanzo. Resterà tra i miei preferiti.

    RispondiElimina