giovedì 2 giugno 2022

Recensione "Best nerds forever - L'amicizia fa miracoli" di James Patterson e Chris Grabenstein

 


Titolo: Best nerds forever - L'amicizia fa miracoli
Autore: James Patterson e Chris Grabenstein
Editore: Salani
Genere: Libri per ragazzi
Data di uscita: 1 Giugno 2022



Amici, scuola, ragazze, sport: se da nerd sono difficili da affrontare, figuriamoci da fantasma! Finn non era certo il ragazzo più popolare della scuola, anzi. Ma ora è pure diventato un fantasma, e questo complica le cose. È bastato un attimo, quando un'auto lo ha sbalzato dalla bicicletta. Certo, adesso ci sono anche degli aspetti divertenti: può attraversare i muri, mangiare tutto il gelato che vuole, stare sveglio di notte e… volare. E poi nella nuova ‘vita' c'è anche Isabella, una ragazzina fantasma invisibile da sempre. Insieme i due devono capire cosa sta succedendo, perché sembra proprio che ci sia in giro un pericoloso assassino…

IL MIO VOTO


Finn è il protagonista di questo romanzo, un ragazzino amato dalla sua famiglia anche se spesso il padre è intervenuto per ostacolarlo quando si trattava di fare qualcosa di possibilmente pericoloso e quindi Finn non si è mai lasciato totalmente andare, sempre super attento a quello che poteva combinare. A scuola non era certo il più popolare ma poteva sempre contare su Christopher, il suo migliore amico, Annie, la ragazza per cui aveva una cotta ed infine Axe e Mickey, insieme erano il gruppo dei nerd della scuola sapevano di poter contare l'uno sull'altro. Fino al giorno in cui tutto è cambiato: Finn ha preso una scorciatoia con la sua bicicletta, un'auto gli si è accostata ad una velocità folle e il risultato è che purtroppo Finn ha perso la vita e quello che è peggio è che tutti credono che sia stata colpa del ragazzo, poco attento con la sua bicicletta in un tratto pericoloso. Nulla può togliere però il fatto che Finn non ci sia più per cui i suoi genitori e suo fratello non possono che esserne distrutti così come i suoi amici e anche lo stesso Finn, che è attualmente un fantasma e può osservare come la sua morte stia cambiando le persone a cui vuole bene e soprattutto non può fare a meno di pensare a tutte le cose che non potrà più fare. Per lui è giunto il momento di passare oltre ed è il nonno a venirlo ad aiutare, eppure Finn non se ne vuole andare perchè ha tanti conti in sospeso, primo tra tutti lui sa che la sua morte non è stata un caso e che deve trovare la macchina che l'ha mandato fuori strada, insomma si aggira un assassino in città e deve essere consegnato alla giustizia. Finn quindi è prontissimo per questa missione e a fargli compagnia ci sarà Isabella, un altro fantasma che si aggira nella sua scuola che non ricorda davvero come è morta ma che anche lei, come Finn, è determinata a risolvere le questioni in sospeso prima di poter provare ad andare avanti. Ci riusciranno?
Io posso dirvi che Finn è un personaggio molto simpatico, mi sono affezionata subito a lui e mi ha fatto male veder come si accorgeva delle tante cose che non avrebbe più potuto fare ma ho amato anche la sua voglia di vedere la sua famiglia andare avanti, così come i suoi amici e soprattutto la sua voglia di trovare la verità.


Best nerds forever può apparire all’estero come un romanzo molto ironico e divertente e lo è, ci sono tanti momenti che fanno sorridere soprattutto quando Finn si diletta nelle sue abilità da fantasma, facendo venire i brividi agli insegnanti o ai bulli che lo hanno sempre tormentato ma riesce anche ad avere un tocco mystery per quanto riguarda soprattutto la morte di Finn e chi lo ha fatto andare fuori strada così come per Isabella che ricorda ben poco della sua morte,  ma sa anche come mettere in risalto l’importanza dell’amicizia e non solo tra Finn e i suoi amici che purtroppo lo hanno perso ma anche quella che nasce tra Finn e Isabella, che ormai è l'unica persona con cui può parlare e soprattutto l'ho trovato tanto toccante e riflessivo. Finn stesso spesso rimpiange le tante cose che non ha fatto e che non potrà mai fare, cerca di stare accanto ai genitori per quanto sia difficile vedere come lo piangono e come sanno che non potranno andare oltre questa perdita e allo stesso tempo mi ha fatto male vedere come invece tante persone si sono riprese facilmente dalla sua morte, insomma è vero che la vita va avanti ma occorre sempre tempo per affrontare la morte di una persona cara.
James Patterson è un autore famosissimo per i suoi thriller ma io l'ho già letto anche in veste di narratore per ragazzi e lo trovo sempre incredibile, anche in questo caso, insieme a Chris Grabenstein, fa un lavoro straordinario portando una storia davvero divertente ma anche toccante e piena di riflessioni, io ho segnato infatti tantissimi passaggi che ho adorato e soprattutto all'interno del romanzo possiamo trovare anche delle illustrazioni.
Questa è quindi una storia che passa dal far sorridere ad avere sempre la guardia alzata e infine a far emozionare, tutto in poco più di duecento pagine che finiscono fin troppo presto ma che regalano una bellissima lettura e soprattutto io sono ancora sconvolta dal finale, devo parlarne con qualcuno perchè rischio di diventare matta, ma non so proprio cosa pensare!


Nessun commento:

Posta un commento