martedì 28 settembre 2021

Recensione "Scrivere, fare, baciare" di Lodovica Cima

 


Bookspediani oggi vi parlo di "Scrivere, fare, baciare" di Lodovica Cima



Titolo: Scrivere, fare, baciare
Autore: Lodovica Cima
Editore: Mondadori
Genere: Libri per ragazzi
Data di uscita: 7 Settembre 2021


Mina odia scrivere e i brutti voti che colleziona in italiano ne sono una dimostrazione. Quando però in classe arriva Michele, un tipo schivo sempre immerso nella lettura, Mina sente per la prima volta agitarsi le farfalle nello stomaco e i libri diventano tutto a un tratto il mezzo più semplice per avvicinarlo. Complici anche un corso di scrittura creativa, una sorella un po' secchiona e la sua gamba rotta, Mina libererà le parole che teneva prigioniere dentro di sé e si lascerà travolgere dall'energia contagiosa dei grandi romanzi.


IL MIO VOTO

Marina Martini, detta Mina, è una ragazza che proviene da una famiglia di amanti della lettura: la madre è un'accanita lettrice e una traduttrice di professione, per cui nel suo quotidiano non manca ne la lettura ne la scrittura; il padre divora prettamente romanzi di saggistica ed è il caporedattore del giornale locale e per finire c'è Alice, la sorella maggiore di Mina, che ama leggere e scrivere, infatti tiene il suo blog dove recensisce i libri che legge e sogna di scrivere un romanzo tutto suo, insomma l'unica pecora nera della famiglia è proprio Mina che non solo non è molto interessata alla lettura, non ama nemmeno scrivere e lo si può vedere tramite i voti che sta prendendo spesso in italiano. La sua insegnante poi inizia ad affidare ai ragazzi compiti sempre più mirati sulla lettura e Mina, che sa di poter contare sulla sorella e sulle sue recensioni sempre pronte, evita di leggere tutti i romanzi che le vengono assegnati e sfrutta le recensioni di Alice, guadagnandosi voti sempre più alti. La lettura e la scrittura per lei quindi sono mondi inaccessibili, eppure quando in classe arriva Michele, un ragazzo che è sempre immerso nella lettura, qualcosa cambia per lei perchè si sente subito conquistata da lui e l'unico modo per avvicinarsi al ragazzo è tramiti i libri per l'appunto. Michele frequenta anche un corso di scrittura creativa, come Alice, e Mina è molto incuriosita da questi incontri, tanto che decide di andarli a sentire di nascosto solo per capire cosa ha di così tanto speciale e tra una lezione e l'altra e nuovi libri da leggere e recensire, che iniziano a conquistarla, anche la nostra protagonista troverà nella lettura un mondo tutto nuovo, da scoprire e amare.
Mina è la classica ragazza che odia leggere per obbligo, mi ci sono ritrovata molto in lei perchè quando andavo a scuola anche io leggevo pochissimo perchè i romanzi che mi assegnavano non erano di mio gusto, solo dopo ho scoperto titoli che potevano piacermi, ma lontano dalla scuola. E infatti la ragazza odia scrive e leggere per obbligo, solo per avvicinarsi di più ad un ragazzo a cui tiene scopre il mondo della lettura e devo dire che non importa più di tanto cosa ci avvicini a questa, l'importante è scoprirla.


Lodovica Cima in questo romanzo ci parla di quanto sia importante la lettura e di quanto possa aiutare la scrittura, due elementi che spesso vanno di pari passo ma che possono essere anche slegati.
Per quanto mi riguarda io amo leggere, amo perdermi tra le pagine di una nuova storia e trovo sempre un po' di tempo da ritagliarmi ogni giorno da dedicare alla lettura, allo stesso tempo invece sono consapevole di non essere in grado di scrivere una storia mia, ma non è nemmeno un mio desiderio, preferisco leggere e leggere sempre più storie per innamorarmi sempre di più della lettura.
Mina, la protagonista di questo romanzo, è un caso particolare perchè viene da una famiglia di amanti della lettura e della scrittura ma lei non ama ne leggere ne scrivere temi o storie e questo a volte la fa sentire un po' un'estranea all'interno della sua stessa famiglia. Quello che spesso accade, nei ragazzi, è che vengono costretti a leggere romanzi che non corrispondono al loro interesse e questo purtroppo li allontana dalla lettura perchè la vedono come un compito da portare a termine, non una passione o uno svago e questo rispecchia un po' Mina, che pur di non leggere i libri che le vengono assegnati ricorre alle recensioni della sorella maggiore.
Ma con l'arrivo di Michele, un ragazzo che le fa battere forte il cuore, è costretta a considerare ad avvicinarsi alla lettura e soprattutto alla scrittura, scoprendo così un mondo nuovo che alla fine le piace. Sarà proprio il corso di scrittura, che segue in segreto, a farle capire anche quanto è complesso costruire una storia ma quanto anche può essere soddisfacente mettere per iscritto le proprie idee. Quello che la Cima ci vuole far capire è che non importa come ci si avvicina alla scrittura e alla lettura, l'importante è entrare in questo bellissimo mondo e non lasciarlo mai più.


Scrivere, fare, baciare è stata una lettura che ho concluso nell'arco di poche ore perchè completamente conquistata da Mina e volevo proprio vedere come il suo personaggio si sarebbe evoluto o per meglio dire, come avrebbe trovato il suo posto nel mondo.
Quella di Lodovica Cima è una storia che penso possa entrare subito nel cuore del lettore, sia più grande sia più piccolo, perchè in qualche modo è molto facile rispecchiarsi in Mina e nel suo odio per la lettura e la scrittura perchè lo vede come un obbligo e proprio per questo motivo io consiglierei a tante insegnanti di far leggere questo romanzo ai loro alunni, affinchè capiscano che la lettura non è sempre sinonimo di compito ma è anche una passione che unisce e che permette alle persone di avvicinarsi, come capita con Mina e Michele, ma consiste anche in tanti mondi da scoprire e tanti personaggi da conoscere, alcuni dei quali restano nel cuore del lettore per molto tempo, proprio come Mina.
Con grande semplicità, ironia e un pizzico di amore, Lodovica Cima ci regala una storia davvero dolce, unica e preziosa che si legge davvero in poco tempo ma che non si dimentica, inoltre ci sono tanti romanzi che vengono citati e che spaziano dai classici a libri attuali, alcuni dei quali hanno un posto speciale nel mio cuore, e insomma se non vi siete ancora avvicinati alla lettura questo è il romanzo che fa per voi, se invece come me la considerata un posto sicuro, con Scrivere, fare, baciare vi innamorerete ancora di più della lettura!

Nessun commento:

Posta un commento