mercoledì 12 dicembre 2018

Anteprima "Nelle tue mani" di Gabriel Katz

Giunti chiude l'anno con il romanzo di Gabriel Katz 



Titolo: Nelle tue mani
Autore: Gabriel Katz 
Editore: Giunti
Data di uscita: 14 Dicembre 2018



In mezzo al viavai di una stazione parigina, tra la folla che si affretta verso i treni e il metrò, riecheggiano all'improvviso le note di un pianoforte: c'è chi prosegue per la sua strada, e chi invece resta ammaliato da quel giovane pianista che suona a occhi chiusi. Pierre è il direttore del Conservatorio, e di musicisti ne ha conosciuti tanti: ma nessuno con un dono così straordinario. È lui il talento che cercava, quello che potrebbe risollevare la sua carriera in crisi. Quando però si avvicina, il ragazzo se ne va infastidito, pur accettando il suo biglietto da visita. Mathieu ha vent'anni e la musica è il suo segreto, di cui non parla mai con gli amici, tra un lavoro da magazziniere e qualche furto per arrotondare. Perché se vuoi sopravvivere in uno dei quartieri più malfamati di Parigi, devi essere un duro, e non c'è spazio per i sogni. Quando però viene arrestato durante una rapina, il timore di dare l'ennesima delusione a sua madre lo spinge a telefonare allo sconosciuto del biglietto. Pierre è disposto ad aiutarlo, a una condizione: dovrà scontare la pena facendo le pulizie al Conservatorio. E, soprattutto, dovrà prendere lezioni per partecipare al più importante concorso per giovani talenti. Mancano solo tre mesi e vincere sarebbe la salvezza per entrambi, ma per un ragazzo di strada è difficile liberarsi dall'ambiente violento in cui è cresciuto... La storia toccante di una grande amicizia, in cui due mondi distanti sono uniti da un unico sogno: la musica.




Anteprima "YOU" di Caroline Kepnes

Avete già visto la serie televisiva YOU?
Arriva il romanzo da cui è tratta!



Titolo: YOU
AutoreCaroline Kepnes
Editore: Mondadori
Genere: Thriller
Data di uscita: 4 Gennaio 2019





Basta una mano che chiude con gentilezza la porta della libreria per non farla sbattere, basta la scelta di un libro né troppo sofisticato né troppo sciocco, basta un maglione a V senza reggiseno, ed ecco che la fantasia di Joe si mette in moto. Joe è un libraio dell'East Village, ama il suo lavoro e ha una personalissima idea sui libri che bisognerebbe leggere, e poi ha un certo occhio per i suoi clienti. Non gli può sfuggire la giovane, carina, sessualmente provocante Guinevere Beck, aspirante scrittrice che ha appena varcato la soglia e ora vaga tra gli scaffali rifugiandosi tra la F e la K, lanciando dietro di sé un sorrisetto malizioso. Beck è tutto ciò che Joe ha sempre desiderato: glaciale e al contempo più sexy di qualsiasi fantasia estrema, ha l'aria da dura, e racconta un sacco di bugie che la rendono misteriosa e ancora più affascinante. E poi non la smette di scrivere, scrive di tutto tranne che il proprio romanzo: mail alle amiche, twitter, sms, un mondo intero di informazioni private facilmente accessibili e tutti sembrano essere molto, ma molto interessati a lei. Beck ancora non lo sa, ma lei è perfetta per Joe, è la sua anima gemella. E presto non potrà più resistere a un ragazzo che sembra disposto a tutto per lei. Ma c'è qualcosa che sfugge a entrambi. Qualcosa di Joe che Beck non ha del tutto realizzato. Qualcosa di nascosto dietro la meravigliosa facciata di Beck. E la loro reciproca ossessione potrebbe rivelarsi non così innocua...




Anteprima "L'uomo delle castagne" di Soren Sveistrup

Rizzoli apre il 2019 con un nuovo thriller

L'uomo delle castagne di [Sveistrup, Soren]

Titolo: L'uomo delle castagne
Autore: Soren Sveistrup 
Editore: Rizzoli
Genere: Thriller
Data di uscita: 22 Gennaio 2019






Troppe cornacchie dietro il trattore. Saltellano freneticamente intorno a qualcosa di bianco, pallido e informe. Un maiale. Gli occhi spenti, il corpo che freme e si agita, come se provasse a spaventare le cornacchie, appollaiate a mangiare da un grosso foro di arma da fuoco sulla sua nuca. Un navigato agente di polizia, a una settimana dalla pensione, si ferma davanti alla fattoria di un vecchio conoscente, nei dintorni di Copenaghen. Qualcosa non va. Un maiale morto lasciato lì. Non si fa così, in campagna. Apre la porta d'ingresso, socchiusa, con due dita, come nei film. Per vedere una cosa che non avrebbe mai voluto vedere: sangue, un cadavere mutilato, altri corpi da scavalcare. Cammina fino all'ultima stanza, dove centinaia di omini fatti di castagne e fiammiferi - infantili, incompleti, deformi - lo guardano ciechi. Stravolto, si chiude la porta alle spalle, senza sapere che l'assassino lo sta fissando. Così si annuncia, spaventosa, la storia dell'Uomo delle castagne, un thriller di grande livello, il primo romanzo di Søren Sveistrup, autore della serie tv The Killing - il cult mondiale che ha appassionato milioni di spettatori - e sceneggiatore dell'Uomo di neve, il film tratto dal romanzo di Jo Nesbø. Un'invenzione narrativa complessa, un assassino disumano che si muove nel fondo di questo libro con una cupezza senza eguali, un'indagine condotta con angosciata bravura da due detective - uomo e donna, lui e lei - costretti a scendere mille gradini per comprendere come un'ossessione perfetta può deviare la mente di un individuo. Nemmeno Hitchcock. Perché poi un grande thriller nasce soltanto da un magnete, un chiavistello del male che attira, che vi attira inesorabilmente là, nella stanza degli omini che dondolano. Un capitolo vi lascerà il gusto di essere su una pista possibile e il seguente vi dirà di cambiare strada. Perché l'Uomo delle castagne ha pensato a tutto e ricorda ogni cosa. Gli altri, finti innocenti, hanno dimenticato.




W...W...W...Wednesday#167



Buon pomeriggio bookspediani.
Eccomi pronta a parlarvi di come sono andate le mie letture durante questa ultima settimana!



1.What are you currently reading?

 

In lettura anche questa settimana c'è un thriller, ossia Cardinal, e ovviamente è condiviso con la mia partner in crime e sabato ve ne parleremo sui nostri blog.
Sto terminando Chiediamo l'impossibile, un romanzo che mi ha davvero sorpreso e penso che ve ne parlerò già domani.

2.What did you recently finish reading?

Riunione di famiglia di [Hornak, Francesca] L'amore è una terra straniera di [Robbins, Emily]

Ho terminato Riunione di famiglia, che è stata la mia scelta per l'evento natalizio a cui ho preso parte e domani troverete online la recensione. 
Finito anche L'amore è una terra straniera, una lettura davvero interessante ambienta in Siria, un luogo di cui viene esaltato sempre il peggio e mai la vita di tutti i giorni.

3.What do you think you’ll read next?

 Un evento assolutamente straordinario di [Green, Hank]

Finalmente ho tra le mani La donna del ritratto e sarà sicuramente la lettura che mi terrà compagnia nel weeked. E non può mancare Un evento assolutamente straordinario, che sono curiosa di scoprire per farmi la mia idea sul romanzo.



Voi invece cosa mi dite?
Aspetto le vostre risposte nei commenti!



#Blogtour:"Regina delle Ombre" di Sarah J. Maas - Le ambientazioni e il worldbuilding



Buon pomeriggio bookspediani.
Siete pronti ad entrare nel mondo di Sarah J. Maas?




IL ROMANZO



Titolo: La regina delle Ombre
Autore: Sarah J. Maas
Editore: Mondadori
Genere: Fantasy
Data di uscita: 4 dicembre 2018


TRAMA:


Tutti quelli che Celaena Sardothien ha amato sono stati presi da lei. Ma Celaena è finalmente tornata all'impero per la vendetta, per salvare quello che è stato un glorioso regno, e per affrontare le ombre del suo passato.. Celaena lotta per suo cugino, un guerriero pronto a morire solo per rivederla. Lotta per il suo amico, un giovane uomo intrappolato in una prigione indicibile. E si batterà per il suo popolo, schiavi di un re brutale, in attesa del ritorno della loro regina scomparsa. L'epico viaggio di Celaena ha catturato i cuori e l'immaginazione di milioni di persone in tutto il mondo.




LE AMBIENTAZIONI E
IL WORLDBUILDING



Risultati immagini per throne of glass map
Il mondo in cui si svolge la storia di Celaena Sardothien si chiama Erilea e comprende terre vastissime e antiche, che abbiamo occasione di esplorare a poco a poco durante il progredire della narrazione. 
In Trono di Ghiaccio, il primo libro della serie, l'autrice si focalizza prima su Endovier, un campo che assomiglia molto di più ad una prigione, dove le persone sono ridotte in schiavitù e sono costrette a lavorare in miniera per scontare la loro pena. E' proprio in questo luogo che abbiamo occasione di conoscere Celaena, che a prima vista può sembrare una ragazza come tante altre, ma che dentro di sè nasconde tanta determinazione e un potere decisamente unico. Ma la ragazza è famosa per essere anche un'abile assassina e proprio per questo cattura le attenzioni del Re di Adarlan, il quale la porta nel suo regno e le offre di diventare la sua assassina personale, se riuscirà a superare tutti gli altri concorrenti, e ovviamente Celaena non può che accettare, desiderosa di avvicinarsi alla libertà.
Sarà proprio durante il suo periodo nel castello di cristallo di Rifthold che la nostra assassina avrà modo di scoprire meglio se stessa.



Salome Totladze on Instagram: “I was dying to show this art to you guys. I did Throne of glass characters for @shelflovecrate Koa box. I will post all works separately.…”Ad Erilea la magia non è solo proibita, è bandita: nessuno ne sente più parlare da anni e chi possiede poteri magici lo tiene per sè perchè timoroso delle conseguenze.
Celaena non farà certo eccezione: molto presto infatti la ragazza scoprirà di possedere la magia e di essere la legittima Regina di Terrasen, un luogo lontano e a cui deve assolutamente tornare per impedire che cada nelle mani sbagliate. 
Accettare però i suoi poteri magici è qualcosa di davvero difficile per lei ed è per questo che sarà costretta ad andare a Wendlyn, che altri non è che il Regno dei Fae, ossia esseri magici che non solo non hanno paura di nascondere la loro magia, ma hanno tutto il desiderio di ripotarla in tutto il Regno.
Attraverso i boschi incantati di Wendlyn, Celaena avrà la possibilità di mettere alla prova la magia che è sempre stata dentro di lei e ovviamente avrà la possibilità di esplorare sempre di più un lato di se stessa che non conosceva davvero: il suo lato Fae.


@sncinderart on Instagram AELINSarah J. Maas è un vero e proprio vulcano di idee: i mondi che crea non sono mai scontati e sono sempre ben descritti e ben strutturati, non lascia mai nulla al caso ma li studia in maniera minuziosa e li approfondisce sempre di più man mano che la storia si evolve.
Nonostante nel primo libro ci presenti una Erilea priva di magia e completamente nelle mani del Re, ben presto scopriamo che la magia esiste eccome, è semplicemente rilegata nell'ombra, in attesa di emerge e riguadagnare tutto il suo potere.
Oltre a Celeana, che è una mezza Fae, e assassini dalle abilità incredibili, abbiamo modo di conoscere streghe, guaritori, Fae e tantissimi altri personaggi che sanno dimostrare il loro valore e il loro potere straordinario.
Ma non sono solo i personaggi ad essere indimenticabili: gli stessi luoghi descritti dall'autrice non fanno che immergere il lettore in quelle lande lontane e misteriose, desideroso di avere sempre più dettagli e di conoscerle ancora di più, per perdersi al suo interno ed essere parte integrante della storia. Chi non vorrebbe andare a Wendlyn, a perdersi nel Regno delle Fae, o conoscere meglio il Regno di Terrasen, da dove proviene la nostra protagonista?
Allora che aspettate, iniziate la serie e tuffatevi in questo mondo incredibile, pieno di ombre e magia.






Non perdetevi nessuna tappa!










#Review Party:"November Criminals" di Sam Munson

Buongiorno bookspediani.
Oggi vi parlo di "November Criminals" di Sam Munson.

November Criminals

Titolo: November Criminals
Autore: Sam Munson
Editore: Sperling
Genere: Thriller
Data di uscita: 4 Dicembre 2018



Washington D.C. Addison Schacht ha diciotto anni e cinque giorni. È all'ultimo anno del liceo e vive in un elegante quartiere abitato da famiglie alto-borghesi con il padre, un artista fallito che fa vasi di terracotta e insegna come farli in una semifamosa accademia d'arte della città.

Addison non è esattamente quel che si definisce il ragazzo popolare della scuola. Ha una sola amica e non perde occasione di citare l'Eneide di Virgilio in latino, sostenendo che abbia ancora molto da insegnare sulla vita. Negli ultimi quattro anni ha dedicato quasi tutto il suo tempo libero a spacciare erba a coetanei annoiati e innocui. Non che fosse previsto tra i suoi progetti, ma di certo era facile, e più intrigante delle lezioni. Deciso a smettere una volta diplomato, ce l'ha fatta addirittura prima del termine che si era imposto. Ma non grazie alla sua forza di volontà: le circostanze hanno avuto un ruolo importante. Circostanze che portano il nome del suo compagno di classe, Kevin Broadus, assassinato, pare, in un tentativo di rapina. Per Addison questo omicidio diventa un'ossessione. Un mistero e un'indagine personale che si trasformano presto in un viaggio esistenziale tra gli interrogativi della vita e gli inganni della società.






Risultati immagini per november criminalsAddison Schacht è un ragazzo di diciotto anni che frequenta l'ultimo anno di liceo, è un grande appassionato dell'Eneide, che non perde occasione di citare e di rileggere.
Addison vive con suo padre, un artista di vasi di terracotta fallito e ridotto in condizioni misere da quando la moglie è morta, che sfrutta ogni momento per ubriacarsi.
Non è sempre stato così, l'uomo è stato un buon padre per suo figlio, ma a lungo andare ha perso la sua strada.
Addison non ha bisogno di soldi, ha la fortuna di avere una bella casa e di non sentire la mancanza di beni materiali, eppure un po' per trasgressione un po' per noia si occupa di spacciare erba, che lui stesso fuma insieme a Phoebe, la sua migliore amica ma anche quasi ragazza, con cui passa la maggior parte del tempo.
La vita abitudinaria di Addison viene movimentata dalla morte di uno dei suoi compagni di classe, un ragazzo che non conosceva molto bene ma che in qualche modo la sua mancanza gli provoca qualcosa dentro, soprattutto quando scopre che non è stato ucciso a causa di una rapina come tutti sostengono.


Immagine correlataIl ragazzo che rifornisce Addison della merce infatti sostiene di sapere che Kevin è stato ucciso perchè così programmato dal suo esecutore, e non certo da un tentativo di rapina finita male e questo spinge Addison a voler indagare su quello che è successo veramente.
Nessuno sembra essere toccato dalla scomparsa di Kevin come lo è lui e l'unica persona a stargli accanto, ad aiutarlo e cercare di comprenderlo è proprio Phoebe.
Senza pensarci due volte Addison decide di chiamare il vero assassino e spaventarlo, così da indurlo a confessare.
Purtroppo però il ragazzo dimentica di nascondere il suo numero e quindi anche lui, visto quello che sa, si ritrova in pericolo. 
L'unica sua possibilità di dare giustizia a Kevin e di essere al sicuro è andare alla polizia, ma non può rivelare chi gli ha rivelato quello che sa sul ragazzo è anche quello che gli fornisce l'erba da vendere, altrimenti metterebbe in pericolo se stesso. Non gli rimane quindi altro da fare se non risolvere lui stesso il caso di Kevin e consegnare il vero colpevole alla giustizia. Ce la farà o si ritroverà immischiato in qualcosa di molto più grande di lui?


Immagine correlata Sam Munson arriva in Italia con il suo ultimo romanzo, November Criminals, il quale si presenta fin da subito come un romanzo che può dare tanto e che può toccare moltissime tematiche, ma che spesso si perde per strada.
A raccontarci la storia di Addison, il protagonista, è proprio lui stesso, che parla direttamente al lettore a ruota libera, senza nessun filtro e sapendo già quello che succederà, anticipando quindi piccole pillole del futuro per poi andare a spiegare quello che aveva appena accennato.
Durante la lettura ho avuto l'impressione che Addison stesse compiendo un vero e proprio monologo, incurante di chi lo stesse ascoltando, voleva solamente raccontare a chi era interessato la sua storia. 
E come vi dicevo i presupposti per avere per le mani un libro avvincente c'erano tutti, però a mio avviso l'autore ha voluto parlare di troppe cose tutte insieme e quindi l'idea iniziale e il messaggio che voleva mandare si è perso un poco per strada.


Immagine correlataMi è piaciuto il fatto che il protagonista sia un ragazzo come Addison, un personaggio pieno di contraddizioni che ama leggere l'Eneide ma che spaccia erba al suo liceo più per noia che per altro. Non ho davvero compreso perchè la morte di Kevin lo abbia toccato e sconvolto così tanto, visto che non erano nemmeno amici i due, ma ho apprezzato il fatto che anche uno spacciatore abbia un proprio codice morale e che quindi non sia disposto ad accettare la morte di una persona che sa non essere stata per una rapina ma più per odio per quello che era.
Una delle tematiche principali del romanzo è infatti il tema del razzismo: lo stesso Addison viene additato come ebreo e quindi criticato e intimorito ancora ai tempi nostri, anche se il libro si svolge prima degli anni duemila.
Il messaggio che l'autore voleva mandare era certamente uno dei più seri e più importanti, che fa comprendere quanto spesso le persone di diverse culture e di diverso colore di pelle siano ancora prese di mira e debbano vivere nella paura, nonostante il vanto dei tempi che sono cambiati, ma aggiungengo sempre più carne al fuoco non ha permesso che arrivasse forte e chiaro al lettore.


Immagine correlataUn punto di forza della storia è senza dubbio la sua riuscita nello strappare ogni tanto un sorriso al lettore per l'ironia pungente di Addison, il quale sembra non prendere nulla sul serio ma in verità è il suo modo per dimostrare che tiene davvero a qualcosa e qualcuno.
E' anche la sua relazione con Phoebe ad essere davvero interessante: i due non sono propriamente fidanzati, ma non sono nemmeno amici e questo non fa che confondere il lettore per i loro continui girare intorno ad un argomento che hanno paura di approfondire.
Addison, da protagonista e narratore, è il personaggio che più sentiamo vicino ma che spesse volte non riusciamo a comprendere cosa pensa perchè mentre ci racconta la sua storia è come un fiume in piena, non ha il controllo di quello che dice e non ha filtri, ogni suo pensiero ci viene mostrato nero su bianco e si finisce o per amarlo terribilmente o per odiarlo.
Mi aspettavo qualcosa di più da November Criminals, aveva davvero tutte le carte in regola per essere una lettura indimenticabile, ma merita decisamente un'occasione per la tematica che tratta e ovviamente non potete perdervi il film, che sono sicura renderà molto bene sul grande schermo.





Mi raccomando, non perdetevi le altre recensioni!




si ringrazie la casa editrice 
per la copia omaggio.









lunedì 10 dicembre 2018

Anteprima "La vita inizia quando trovi il libro giusto" di Ali Berg & Michelle Kalus

Nuovo titolo per Garzanti



Titolo: La vita inizia quando trovi il libro giusto
Autore: Ali Berg & Michelle Kalus
Editore: Garzanti
Genere: Fiction
Data di uscita: 10 Gennaio 2019



Frankie ha sempre cercato le risposte nei libri. Al perché la sua carriera non sia decollata, al perché sia così difficile andare d’accordo con sua madre o, a ventotto anni, non abbia ancora vissuto la sua grande storia d’amore. Leggere le pagine di Jane Austen, Francis Scott Fitzgerald e John Steinbeck l’ha sempre aiutata. Ma, al di fuori delle amicizie letterarie, Frankie si sente spesso sola. La sua vita, ora, sta per cambiare. Il suo piano non può fallire. I libri non possono tradirla. Per giorni ha lasciato una copia dei suoi romanzi preferiti sui mezzi pubblici che prende per andare al lavoro, scrivendo all’interno il suo indirizzo e-mail. Perché per una grande lettrice come lei non c’è modo migliore di fare nuove conoscenze, o addirittura di trovare l’anima gemella, se non grazie a un libro. Ne è sicura. Quando le risposte cominciano ad arrivare, Frankie colleziona appuntamenti su appuntamenti. E, purtroppo, delusione su delusione. Perché, di fronte a lei, si presentano le persone più strambe che abbia mai conosciuto e nessuna sembra quella giusta. Tra di loro non c’è l’ombra né di un amico né tantomeno di un fidanzato. Fino a quando non incontra Sunny, un uomo che sembra uscito da uno dei suoi romanzi preferiti. Ma ha un difetto terribile: gusti letterari opposti ai suoi. Una cosa su cui Frankie non può proprio passare sopra. L’uomo giusto deve leggere i libri giusti. Frankie si trova a un bivio. Per vivere una favola d’amore deve accettare Sunny con i suoi pregi e i suoi difetti. Accettare che l’uomo accanto a lei possa amare autori che lei non ha mai letto. Perché una nuova vita inizia quando trovi l’amore. Ma anche quando trovi una storia da leggere, che apre orizzonti inaspettati e fa scoprire nuovi protagonisti da incontrare.