martedì 22 settembre 2015

Recensione "Io non ti conosco" di S.J. Watson

Eccomi qui con una nuova recensione!

Mi sono staccata per qualche giorno dai new adult e mi sono immersa nel mondo thriller leggendo il nuovo libro di S.J. Watson, ecco cosa ne penso!

 


 Titolo: Io non ti conosco
Autore: S.J. Watson
Editore: Piemme
Data di uscita: 8 settembre 2015
Pagine: 456
Prezzo: 19.90 €


trama

 
Da quando sua sorella Kate è morta, aggredita a Parigi da uno sconosciuto, la vita di Julia Plummer non è più la stessa: la stabilità che si era conquistata è in pericolo, e lei sente il richiamo del suo vecchio insidioso nemico, l’alcol. L’unica persona con cui Julia può parlare di Kate è Anna, la coinquilina di Parigi, la persona che forse conosceva Kate meglio di tutti. È lei a confidarle una cosa che nessuno sa: Kate si divertiva a vivere mille vite. Andava on-line fingendosi una persona diversa ogni volta, conosceva uomini, li incontrava. Così, Julia non resiste alla tentazione e, usando le credenziali della sorella, decide di provarci anche lei, e vivere per una volta la vita, almeno quella virtuale, di Kate, per capire cosa può esserle successo. È così che, protetta dal nome falso di Jayne, Julia contatta Lukas, uno degli ultimi amanti di sua sorella. All’inizio, lo tratta con sospetto, poi pian piano tra i due nasce qualcosa che Julia scambia per amore. Finché, quando Lukas comincia a cambiare, Julia sarà costretta a domandarsi se le mani che adesso la toccano, con dolcezza ma anche con violenza, non siano le stesse che hanno fatto del male a sua sorella...
 
 
la mia opinione
 
 
La prima volta che ho sentito parlare di S.J. Watson era per il primo libro, “Non ti addormentare”, un thriller mozzafiato che mi ha tenuta sveglia fino alle 5 di mattina per arrivare alla conclusione del mistero che aveva creato e per la sua fantastica storia è arrivato a farsi conoscere in tutto il mondo.
Difficile dunque battere questo titolo.

 
E invece l’autore ci regala un’altra perla che gli amanti dei thriller non possono assolutamente farsi scappare: “Io non ti conosco”. 

 
Lo scenario si apre a Londra e la protagonista di questo libro è Julia Plummer, una donna sposata con un famoso chirurgo Hugh con il quale ha un figlio Connor.
Julia viva una vita tranquilla, divisa tra il lavoro di fotografa e il lavoro di mamma.
La sua vita perfetta però viene spezzata dal ritrovamento del cadavere della sorella Kate, con la quale aveva un bellissimo rapporto che però negli ultimi tempi si era incrinato.
 
Kate viene trovata in un vicolo a Parigi, città nella quale viveva con la sua amica Anna.
Da quel momento Julia pensa solo a trovare l’assassino di sua sorella e siccome pensa che le autorità non stiano facendo abbastanza, quando dopo mesi ancora non hanno trovato un colpevole.
E allora decide di prendere in mano la faccenda. Julia infatti aveva trovato nelle cose di Kate degli appunti con un indirizzo di siti di incontri, l’username e la password.

 
Convinta che nel sito la donna possa trovare indizi o addirittura l’assassino della sorella, si convince a iscriversi per trovare quella pace che ha perso ormai da tempo.
Purtroppo però Julia non sa in cosa si sta cacciando e si lascia confondere dalla linea sottile che c’è realtà e finzione e viene inserita in una rete di bugie che seguirà in crescendo fino ad arrivare alla sua conclusione nelle ultime pagine del romanzo.

 
Purtroppo non posso dirvi di più altrimenti toglierei tutto l’alone di mistero e la suspense che solo un thriller sa creare.

 
Posso solo dirvi che ancora una volta Watson ha saputo dimostrare grande bravura: ha costruito una storia credibile e ha rivelato poco per volta pezzettini di verità fino ad arrivare ad una conclusione davvero inaspettata nel finale.

 
Tutti i protagonisti sono stati costruiti in maniera reale, sembrano personaggi della vita di tutti i giorni.
Tutti hanno problemi, dubbi, certezze, debolezze.
Julia che in passato ha avuto problemi di alcol e che continua questa lotta costante.
Connor che è all’inizio dell’adolescenza ed inizia a ribellarsi ai genitori.
Hugh che è un chirurgo bravissimo e rinomato ma che anche lui vedrete non è perfetto.

 
Lo stile dell’autore, come ben sa chi ha letto Non ti addormentare, è scorrevole, fluido, ti trascina pagina dopo pagina con piccoli indizi, ti porta in una direzione e poi quando pensi di aver capito tutto fa marcia indietro lasciandoti di stucco.

 
Insomma non c’è nulla da fare, S.J. Watson è un vero e proprio mago del thriller, pertanto se siete amanti del genere non potete assolutamente lasciarvi sfuggire questa perla di libro.
 

 
il mio giudizio
 
 
 
voi lo avete letto?
lo leggerete?
 
 
Sara

11 commenti:

  1. A quanto pare non posso proprio farmelo sfuggire! XD

    RispondiElimina
  2. Ho letto anche io "Non ti addormentare" e l'ho trovato bellissimo! Ora non posso lasciarmi sfuggire questo! *-* Ce l'ho già in wishlist! :3 Il problema è che chissà quando lo comprerò! T______T

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. moltissimo se ti piace il genere ovviamente!

      Elimina
  4. Dopo questa recensione inizio ad aggiungerlo alla lista e magari poi lo comprerò e lo leggerò :D

    RispondiElimina
  5. me lo farò regalare senz altro avevo già letto altre recensioni ma questa è quella che mi ha colpito di piu grazie

    RispondiElimina
  6. Amo i Thriller e questo non posso farmelo scappare! Lo leggerò prima o poi! :) Bella recensione ^_^

    RispondiElimina
  7. Io ho letto un altro suo libro, ma questo mi manca! Prima o poi devo recuperarlo! :3

    RispondiElimina