giovedì 12 maggio 2016

Recensione " Il segreto della regina Rossa" di A.G. Howard

Salve a tutti miei adorati readers.
Oggi vi scrivo direttamente da Valencia...
 Sono in vacanza studio però non ho perso la voglia di aggiornarvi con le mie recensioni. 


undefined


Titolo: Il segreto della regina rossa
Autore: A.G. Howard
Editore: Newton Compton
Prezzo: € 12.90
Genere: Fantasy



IL MIO VOTO









Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama. Anche se questo significa sfidare Rossa, sua acerrima nemica, su un campo minato da trucchi e astuzie. E l’unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa, è quello di attraversare il Paese dello Specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l’aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è INTRAPPOLATO.






''  Una volta tu eri come loro. Sempre pronta a giustificare le stranezze con la tua logica umana.'' 


Quando ho iniziato questa serie l'anno scorso non mi sarei mai aspettata di arrivare a dirvi che di tutti i libri che ho letto nella mia vita, questa trilogia è in assoluto la mia preferita. Ho aspettato con trepidazione questo ultimo capitolo ed in tutto e per tutto questo è il capitolo che più mi ha spezzato e ricucito il cuore tutto in una sola volta.
La follia che dilaga in questo libro è talmente contorta e incantevole che mi ha tenuta col fiato sospeso per tutta la lettura. La storia riprende proprio con la fuga di Alyssa e suo padre dal manicomio. In questo capitolo il ruolo del padre di Alyssa è fondamentale poiché, una volta recuperati i suoi ricordi perduti affiancherà Alyssa per gran parte del suo viaggio a Dovunque Altrove, un limbo in cui si trovano intrappolati Morpheus e Jeb. Quando Alyssa riesce ad entrare nel luogo di Dovunque Altrove scoprirà che moltissime cose sono cambiate. Morpheus non ha più la sua magia e Jeb è diventato un estraneo; cosa ancora più spaventosa la minaccia di Rossa incombe sul paese delle meraviglie e Alyssa dovrà far ricorso a tutta la sua forza interiore per ignorare il richiamo di Rossa che vive dentro di lei.


"Sogno di essere una bambolina di carta, una creatura di vernice e immaginazione uscita dalle dita di Jeb. Mi strappo a metà e finalmente rivelo il dolore che strazia il mio cuore. Una parte di me saltella allegramente da un fungo all'altro, si avvolge nelle ali nere di Morpheus e danza con lui nel cielo, sotto la luna piena... L'altra metà fa skateboard al sottomondo, va in motocicletta e lo bacia sotto il nostro salice in una notte stellata. "


Sicuramente questo ultimo capitolo ha saputo conquistarmi appieno come i precedenti volumi, anche se alcune scelte fatte dall'autrice non le ho apprezzate moltissimo. In principio il fatto che Alyssa salti da Jeb a Morpheus come una pallina da ping pong..
Avrei preferito una scelta definitiva anche se questo mi avrebbe distrutto il cuore ma la mia fantasia ha sempre preferito la bontà di cuore di Jebedian Holt, la parte mortale di Alyssa. Ho trovato questo ultimo capitolo molto enigmatico e intrigante e lo stile dell'autrice ha saputo colpirmi come al solito. A. G. Howard ha un vero e proprio talento nella scrittura poiché è in grado di creare uno scenario apparentemente normale e ribaltare la situazione nella follia più totale. Mi ha colpito moltissimo la tenacia dimostrata da Alyssa fino all'ultima pagina, dove lotta continuamente con le tre parti di se: quella nerherling che appartiene a Morpheus, quella umana che appartiene a Jeb e quella contaminata che la spinge all'oscurità, che appartiene a Rossa. Jeb, che fin dal principio è stato il mio personaggio preferito di questa saga, in questa conclusione non si è sminuito per nulla, anzi..
Anche nella sua nuova parte nerherling ha saputo conquistarsi il posto più grande nel mio cuore.


'' Be' io so cosa provi per Jeb ed è un sentimento semplice e puro. Siete stati amici fin dal primo momento che vi siete conosciuti e il vostro affetto si è trasformato in qualcosa di più grande. ''


Morpheus, enigmatico e sensuale più che mai, mi ha sedotta tantissimo, anche se il suo lato spregevole non si è mai smentito, nemmeno su questa conclusione degna della saga.
Penso che questa serie non la dimenticherò perché ha conquistato una parte enorme del mio cuore. Alice nel paese delle meraviglie ha sempre affascinato una pazza come me, ma questa serie, nella sua misteriosità, resterà nel mio cuore come la preferita di sempre. Amo il modo di scrivere di A.G.Howard e spero che la newton pubblichi anche le novelle e lo spin off inerenti alla serie. E chissà... Magari anche la nuova serie uscita da poco dell'autrice.


Con questo vi consiglio vivamente di leggere questa saga perché se amate i ratelling, questo è sicuramente uno dei migliori mai visti.





La serie Splintered:

1) Il mio splendido migliore amico 
2) Tra la braccia di Morfeo 
3) Il segreto della regina rossa
 





Nicole
 
 
 

6 commenti:

  1. Avevo amato i primi due volumi e avevo il timore che l'ultimo non sarebbe stato all'altezza. Dopo aver letto un paio di recensioni entusiaste e più che positive sono sicura che anche io lo amerò e la cosa non può che farmi piacere *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero di poter leggere lo spin off perché amo tantissimo questa serie

      Elimina
  2. Devo assolutamente recuperare la serie!

    RispondiElimina
  3. Il mio splendido migliore amico ho letto questo libro e mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il secondo e il terzo sono ancora meglio *-*

      Elimina