mercoledì 23 maggio 2018

Recensione "Jonas e il Mondo Nero" di Francesco Carofiglio

Buona sera bookspediani!
Vi ho presentato già presentato il libro di Francesco Carofiglio e ora riesco vi aspetta il mio pensiero sul romanzo.


Titolo: Jonas e il mondo nero
Autore: Francesco Carofiglio
Editore: Piemme
Genere: Libri per ragazzi
Data di uscita: 8 maggio 2018





Jonas ha dodici anni e una vita normale. Almeno così sembra. In realtà nasconde un segreto: vede cose che altri non vedono. Presenze discrete, all'inizio, poi sempre più inquietanti. Arrivano da un'altra dimensione e pare che stiano cercando proprio lui. Un giorno Jonas si ritrova un biglietto in tasca, un messaggio cifrato, che sembra indicargli la strada da seguire. E, a poco a poco, si rende conto che è tutto vero: esiste un mondo sconosciuto, molto vicino a noi, e sta per trasformare la realtà in uno spaventoso universo senza luce. Il Giorno degli Incroci si avvicina e toccherà a Jonas fare la scelta più difficile: un incredibile atto di coraggio per impedire che il Mondo Nero prenda il sopravvento.


IL MIO VOTO




ElevenJonas Dearson è un bambino diverso dagli altri, non vede il mondo come tutti noi, il suo sguardo spesso percepisce presenze misteriose che lo spaventano e fanno preoccupare i genitori, i quali cercano in tutti i modi di renderlo normale e quindi curarlo, andando da dottori che bollano le sue visioni come semplici amici immaginari. 
Jonas sa essere una delusione per suo padre, il quale lo vorrebbe più socievole e più bravo a football, quando invece al ragazzo interessa molto di più la lettura e starsene sulle sue.
Non riesce a trovare un punto d'incontro nemmeno con la sorella Morgana e tanto meno con la madre, che è spesso assente e non nota nulla di quello che succede sotto il suo naso.
Spesso Jonas viene distratto da piccoli lampi di luce, dei flash dove sembrano esserci occhi in grado di osservare ogni sua mossa e questo non fa che preoccupare il ragazzo, convinto di star perdendo sempre più il contatto con la realtà e di diventare pazzo, costringendolo a chiedersi cosa gli stia capitando.


not my photo just my blue sourceL'unica persona a capire il suo senso di disagio altri non è che una vecchia amica di famiglia, la zia Mami, la quale gli fa dono di uno stereoscopio, uno strumento che serve a vedere il mondo in tre dimensioni e che a chi è speciale consente di vederne una quarta dimensione.
Un giorno Jonas trova un bigliettino in camera sua che gli comunica che lo attende un incontro importante per quella notte. Quando arriva al luogo e all'orario prestabilito non accade nulla, Jonas pensa di essere la vittima di uno scherzo. Ma non appena ritorna sui suoi passi Jonas sembra precipitare in un luogo misterioso.
Improvvisamente solo e al buio, Jonas sente una Voce che lo avverte di essere nel Buio, uno dei mondi sconosciuti agli uomini, mondi che non si incontrano mai e che mai devono incontrarsi.
Qualcosa però sta cambiando, il Mondo Nero è deciso a cambiare il mondo così come lo si conosce e l'unica persona che può fermare tutto questo è Jonas, è lui il Prescelto e come tale ha una grande decisione da prendere.
Sarà pronto per quello che lo attende?


http://bullet-proof-idea.tumblr.com/post/113580100272Jonas e il Mondo Nero è il primo libro per ragazzi di Francesco Carofiglio, il quale riesce a fondere realtà e fantasia in modo magistrale, regalando ai lettori una storia che si legge tutta d'un fiato e che segue la crescita di un normalissimo ragazzo in un Prescelto, un qualcuno destinato a fermare che il mondo così come lo si conosce, sparisca per sempre.
Jonas è un ragazzo come tanti, non troppo popolare a scuola e spesso preso in giro dai compagni, con pochi amici apparte Tommy e Molly e con una passione per i libri piuttosto che per lo sport.
E' un ragazzo comune, con il quale si riesce fin da subito ad entrare in sintonia, salvo per il fatto che ha una dote molto speciale: riuscire a vedere cose che in realtà non ci sono.
In verità la sua mente funziona in modo diverso e gli consente di vedere piccoli lampi di un mondo che esiste parallelamente al suo, ma che è caratterizzato da buio e infelicità. E più questo si avvicina, più i lampi nel suo mondo si fanno chiari.


Post anything (from anywhere!), customize everything, and find and follow what you love. Create your own Tumblr blog today.Ogni trentatrè anni infatti c'è un fenomeno particolare che si verifica chiamato Il Giorno degli Incroci: è l'unica occasione che il Mondo Nero ha di attraversa la Porta e invadere il suo mondo, cambiandolo per sempre e senza possibilità di ripristinarlo.
Tocca a Jonas il compito di contrastarlo, ma ci sono ancora tantissime cose che il ragazzo ignora e più il giorno si avvicina, più ne è spaventato.
Il Mondo Nero è disposto a tutto pur di avere il controllo e per questo arriva a minacciare Jonas di far del male alla sua stessa famiglia se non compierà la scelta giusta e non li fermerà dall'attraversare le porte.
Il viaggio di Jonas è appena iniziato ed è chiaro che il confine tra realtà e fantasia durante la lettura si assottiglia sempre di più, rendendo spesso anche al suo protagonista capire quello che è reale e quello che invece non lo è.
Solo un Prescelto può sconfiggere il Mondo Nero, ma non serve essere un eroe per sconfiggere il nemico, basta affrontare le proprie paure.


 Il romanzo di Francesco Carofiglio è stata una splendida sorpresa poichè non mi aspettavo di trovare un romanzo così accattivante con un protagonista ordinario, spaventato e timoroso: un ragazzo che non ha nulla dell'eroe, che potrebbe essere tranquillamente un nostro conoscente.
Ma cosa è davvero un eroe? Una persona dalle doti straordinarie o semplicemente un ragazzo che scopre di essere destinato a salvare il mondo e nonostante sia consapevole del suo destino, ne è completamente terrorizzato.
Non solo per il mondo intero o per la sua famiglia, ma soprattutto per se stesso perchè in fin dei conti è solo un ragazzo di dodici anni che ancora deve trovare la sua strada.
Un ragazzo che ha sempre pensato di avere qualcosa che non andasse, arrivando addirittura a credere di soffrire di allucinazioni, perchè era l'unica spiegazione plausibile.
Ma ad aspettarlo c'è una verità ben diversa e nonostante le sue paure, Jonas sa che è l'unico a poter salvare il mondo e nella suo non sentirsi all'altezza, è comunque pronto alla sfida finale.


 Jonas e il Mondo Nero è un romanzo perfettamente curato da cima a fondo: non solo per lo stile dell'autore, che cambia a seconda del mondo in cui siamo e riesce quasi a far percepire al lettore l'avvicinarsi dell'oscurità e quindi la privazione della luce, dei pensieri felici, ma anche per la grafica: l'inizio di ogni capitolo infatti si presenta in una pagina completamente nera, quasi a voler suggerire l'incalzante avvicinamento del Giorno degli Incroci e quindi del giorno in cui tutto può cambiare per sempre.
Il mondo costruito da Francesco Carofiglio è semplicemente strabiliante e unico: oltre al mondo di Jonas e al Mondo Nero esiste un Extramondo, una sorta di limbo che deve cercare di non far entrare mai in contatto i due mondi.
Eppure la loro collisione ogni trentatrè anni è inevitabile e occorre un Prescelto chiamato a combattere la battaglia finale.
Fortunatamente in questa impresa Jonas non è solo: è grazie a Melampo, un abitante dell'Extramondo che capisce finalmente di non essere vittima di illusioni, che quello che vede sta accadendo veramente e che insieme possono sconfiggere la minaccia del Mondo Nero.


p e r c yCon dei personaggi indimenticabili e un protagonista in cui è facile rivedersi, Francesco Carofiglio entra prepotente nel cuore del lettore, rapendolo con la sua storia fin da subito e trasportandolo in una meravigliosa avventura dove si sente quasi parte di essa e pronto ad aiutare Jonas nella sua impresa, perchè come lui, anche noi abbiamo qualcosa che ci terrorizza da affrontare e come lui non siamo sufficientemente preparati a farlo.
Nonostante il target sia per i ragazzi io, sono sicura che la costruzione del romanzo saprà tenere incollati alle pagine anche i lettori più adulti, perchè è proprio grazie alla loro semplicità che riescono a distruggere tutte le barriere, colpendo dritto al cuore.












Nessun commento:

Posta un commento