mercoledì 3 ottobre 2018

#Review Party:"Il castello tra le nuvole" di Kerstin Gier

Buongiorno bookspediani.
Sapete chi torna in libreria?  Kerstin Gier!
E per l'occasione c'è un Review Party che vi attende!


Titolo: Il castello tra le nuvole
Autore: Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Genere: Fantasy
Data di uscita: 4 ottobre 2018





Immerso nelle Alpi svizzere si trova il Castello nelle nuvole, un Grand Hotel d'altri tempi che ha ormai perso l'antico splendore. Per rilanciarlo viene organizzato un veglione per festeggiare l'ingresso nel nuovo millennio, a cui sono invitati ospiti da ogni parte del mondo. Gli antichi lampadari vengono lucidati per l'occasione e gli enormi saloni brulicano di persone. La diciassettenne Fanny, che ha temporaneamente deciso di abbandonare gli studi, fa parte del personale e, come tutti gli altri, lavora notte e giorno per assicurare agli ospiti la vacanza lussuosa a cui aspirano. E tuttavia, Fanny è convinta che non tutti i clienti siano lì per festeggiare e che fra di loro ci sia qualcuno sotto falso nome. Ma qual è il piano criminoso che verrà messo in atto? Davvero la moglie del misterioso oligarca russo è in possesso del leggendario diamante di Nadezhda? E perché il bellissimo Tristan preferisce arrampicarsi per la facciata dell'edificio invece di salire le scale come tutti? Senza rendersi conto, a causa della sua curiosità Fanny si troverà invischiata in un'avventura pericolosa quanto intrigante, in cui rischierà di perdere non solo il lavoro, ma anche il suo cuore...


IL MIO VOTO




#ethereal #magical #enchantingFanny Funke è una ragazza che ha deciso di lasciare la scuola e di gettarsi sul lavoro e ha trovato una posizione come cameriera al Castello tra le nuvole, un hotel situato nelle Alpi Svizzere e da cui si gode una vista meravigliosa, soprattutto durante il periodo natalizio.
Sebbene sia stata assunta per essere una cameriera, le sue mansioni vanno a coprire un po' tutte le posizioni, a seconda di quello che serve fare: un attimo è una cameriera, quello dopo si ritrova ad essere una baby sitter improvvisata, pagata per badare i terribili bambini di una coppia che alloggia nell'Hotel e che è molto facoltosa.
Tra tutte le altre impiegate nell'Hotel Fanny fa tremendamente fatica a fare amicizia in primis perchè  le altre sembrano essersi alleate contro di lei e continuano a farle continui scherzi, rendendole difficilissimo continuare a fare il suo lavoro.
Per non parlare del fatto anche anche gli stessi bambini a cui deve badare non la temono e continuano a farle passare guai.
Ma le cose si complicano ulteriormente quando l'Hotel inizia ad essere più affollato.


Tornerai un giorno, inverno davvero,inverno di neve?Ben presto arriva all'Hotel Ben, un ragazzo che colpisce Fanny per la sua gentilezza e per la sua sincerità, comportamenti così diversi da suo padre che è anche uno dei proprietari dell'Hotel.
Sfortunatamente però gli affari nella tenuta non vanno benissimo e ben presto il ragazzo potrebbe essere costretto ad allontanarsi dal lavoro della sua famiglia, perchè c'è già un compratore interessato all'Hotel, qualcuno però che ha intenzione di cambiarlo totalmente e fargli perdere le sue caratteristiche.
L'arrivo degli ospiti in occasione di Natale è un ottimo modo per dimostrare che vale la pena investire nell'Hotel, ma non tutti gli ospiti sono arrivati per lo stesso motivo.
Tanti non sono quello che sembrano e la loro venuta non fa che complicare le cose perchè oggetti di valore iniziano a sparire, strani animali iniziano ad apparire nonostante il loro ingresso sia vietato e tanti, troppi ospiti, non sono chi sostengono di essere.
In un attimo Fanny si ritroverà intrecciata in un'avventura che mai avrebbe potuto prevedere, fatta di intrighi, misteri e forse amore.


whispers of the nothing [From that one time we drove to the tippy top of Mauna Kea last summer and @elizabethgadd acted like an epic wizardess. <3]Kerstin Gier è un'autrice che già mi aveva fatto innamorare delle sue storie e del suo stile nella trilogia delle gemme e successivamente nella trilogia dedicata a Silver, anche se era parsa un poco sottotono rispetto al suo primo lavoro.
Il suo ritorno in libreria mi aveva incuriosito tantissimo e ovviamente non potevo che buttarmi subito nella lettura di quello che sembra uno stand alone.
Non so se sia stato questo ad influire o il fatto che l'autrice non avesse le idee ben chiare ma qualcosa in questa storia non ha decisamente funzionato.
L'idea di base è davvero molto buona e originale: come al solito non le si può dire nulla per quanto riguarda le ambientazioni poichè riesce davvero a creare mondi magici e incantati che fanno davvero desiderare di viverli in prima persona e in questo caso un Hotel nelle Alpi Svizzere durante il periodo natalizio è un vero e proprio sogno ad occhi aperti.
Quello che invece è venuto meno è stato la costruzione della storia: per più di metà del libro non si capisce davvero dove l'autrice voglia andare a parare e in verità non succede nulla di eccezionale e questo purtroppo è un grande intoppo per la fluidità della trama.


 Un altro punto non proprio positivo è la grandissima presenza di personaggi che purtroppo non fa che confondere il lettore, anche se alcuni riescono ad arrivare dritto al cuore.
In particolare parlo di Tristan, un ragazzo davvero misterioso e bizzarro che instaura subito un buon rapporto con Fanny, anche se la ragazza non può fidarsi di lui visti i suoi comportamenti sospetti.
Anche Ben non è da meno, un ragazzo adorabile e dolce che fa sentire Fanny meno sola, come se finalmente avesse trovato un amico.
Insopportabili sono stati invece i bambini a cui la nostra protagonista deve fare da babysitter, sempre pronti a metterla nei guai e ad essere dei prepotenti nonostante la tenera età. E allo stesso modo le altre lavoranti della casa, che hanno continuato a usare Fanny come vittima dei loro scherzi, forse per timore che la ragazza potesse essere in qualche modo migliore di loro.
Sono veramente tantissime le comparse e altrettante le facce false che mostrano davanti a tutti, quando in verità nell'ombra sono persone completamente diverse, tanto che confonderle è davvero facile.



<3Il castello tra le nuvole è stata un'avventura totalmente diversa da quella che mi aspettavo, davvero sottotono rispetto alle altre opere dell'autrice.
La trama si riprende solo quando ormai siamo in dirittura di arrivo e le ultime pagine si leggono davvero in un attimo, peccato che invece la prima parte non sia così facile da macinare.
Nonostante i tantissimi personaggi resta Fanny la protagonista indiscussa della storia, una ragazza timida di diciassette anni che sta cercando ancora il suo posto nel mondo. Una cosa che si ama di lei è certamente la sua determinazione, il suo coraggio a non mollare mai la spugna anche durante i momenti più brutti e più difficili.
Il punto di forza però resta l'ambientazione e bisogna dare atto alla Kier che a fantasia non ha nulla da invidiare a nessuno, i suoi setting hanno sempre qualcosa di magico e portano sempre un tocco di romanticismo che non guasta mai.
Mi aspettavo decisamente molto in più, ma devo essere sincera, ora che la storia ha ingranato, non mi dispiacerebbe ritornare tra le nuvole e vivere una nuova avventura insieme a Fanny.





Qui trovate tutte le altre recensioni!



si ringrazie la casa editrice 
per la copia omaggio









Nessun commento:

Posta un commento